Il top piastrellato

20150723_180550

Il quinto capitolo della serie è dedicato ai nostalgici e romantici amanti della cucina in muratura perché difficilmente un top piastrellato viene abbinato ad una cucina che non sia in muratura, vera o finta.
Questa tipologia di top ha avuto una grande espansione negli anni 90 e nel primo decennio del 2000, per calare drasticamente in questi ultimi anni.
Ora le richieste del top piastrellato sono piuttosto tiepide e viene preso in considerazione soprattutto per la cucina da inserire nella famosa "tavernetta".
Se hai intenzione di inserirne uno seguimi attentamente perché oltre a parlare delle sue caratteristiche ti darò degli ottimi consigli per la sua realizzazione.
Tipologia di piastrelle. Il rivestimento del piano può essere realizzato con piastrelle in ceramica monocottura o Gres porcellanato ma anche in marmo o pietra insomma con tutti i materiali che si usano per la pavimentazione.
Chiaramente è necessario che la collezione di piastrelle scelta abbia gli "elementi speciali" cioè pezzi che servono per bordi, angoli e posizioni terminali.
Esistono piani già confezionati che puoi acquistare direttamente con la cucina scelta.
In questo caso dovrai preoccuparti solo di scegliere i colori e gli abbinamenti dopo aver curato nei minimi dettagli il progetto della cucina.
Zappalorto
Zappalorto
Torchetti
Torchetti
Scavolini
Scavolini
Naturalmente sia la cucina confezionata che il piano sono in "finta" muratura, cioè sebbene siano rivestiti in piastrelle, il materiale sul quale vengono applicate è generalmente in legno (multistrati).
Questo è dovuto ad ovvie ragioni che vanno dal peso alla facilità di montaggio e se non comporta nulla sul piano estetico crea qualche non del tutto ingiustificata diffidenza negli amanti del laterizio che hanno bisogno di stabilità e sicurezza.
A dire il vero qualche problemino potrebbe nascere nel tempo in corrispondenza delle fughe e dei soliti punti deboli (lavello e piano cottura) poiché una non impossibile infiltrazione d'acqua creerebbe problemi molto seri.
Quindi se opti per il piano piastrellato avrai indubbi vantaggi in termini di tempo per scelta e installazione e di disagi in quanto una cucina in finta muratura si consegna e si monta in genere nell'arco di una giornata ma dovrai fare molta attenzione nell'evitare di inondare il piano di acqua e curare nel tempo le eventuali fessurazioni che potrebbero crearsi.
Se la scelta ricade su di un top piastrellato e di una cucina in vera muratura anziché il legno si potranno usare il travertino per il top e il siporex per i montanti e questa scelta ti risolverà definitivamente il rischio di danni da infiltrazioni.
Una realizzazione ad hoc sul posto ti dà un ulteriore vantaggio perché in fase di posa si può procedere anche con il rivestimento della parete in modo continuo, sigillando le giunzioni ed evitando l'alzatina.
Nella realizzazione di una cucina in vera muratura ti consiglio vivamente di realizzare prima un progetto dettagliato e se vuoi risparmiare tempo e denaro devi conoscere le dimensioni standard di mobili ed elettrodomestici da inserire onde evitare costi esorbitanti di fuori misura.
Per tutto ciò devi rivolgerti ad un esperto che ti guiderà e ti eviterà errori che potrebbero costarti davvero molto.
La resistenza dei piani piastrellati dipende ovviamente dal materiale utilizzato. In genere sono molto resistenti al calore, agli urti e all'assorbimento.
Qualcuno si lamenta per la manutenzione e la pulizia delle fughe.
Io penso che sia una preoccupazione eccessiva.
Il costo ovviamente varia in base a materiale e decori ma  mediamente costa più della maggior parte degli altri top.
A parte il costo posso dirti che su alcuni modelli di cucina e per alcuni stili io non vedo alternative perché il piano piastrellato è l'unico che trasmette la giusta emozione e l'unico  in grado di proiettarti in un passato ricco di memoria.
Michele De Biase
Lineatre Arredamenti
Alberobello Bari
Michele De Biase presentazione

Post popolari in questo blog

Il Lavello in Cucina

La Cameretta a Ponte

Lo spazio contenitivo nella cameretta