sabato 22 agosto 2015

Il top in acciaio

VOGUE-BINOVA-27
                                                                                                                                    Cucina Binova
Non vi è nessun altro materiale sul quale vi siano pareri tanto discordanti.
Vi sono tanti appassionati dell’acciaio ed altrettanti detrattori e se li mettessi a confronto sono certo che mi divertirei un mondo!
Ecco alcune considerazioni tipo fatte dalle due opposte categorie:
Amante:
  • adoro l’acciaio è così luminoso!
  • si pulisce con facilità!
  • l’acciaio è eterno!
  • l’acciaio è il materiale più igienico!
  • l’acciaio è così moderno!
  • mi piace così tanto che vorrei anche le ante in acciaio!
Detrattore:
  • odio l’acciaio! Rende tutto più freddo!
  • è impossibile pulirlo perfettamente!
  • si graffia ed io odio i graffi!
  • restano sempre gli aloni!
  • dopo un po’ sembra vecchio!
  • va bene solo con il moderno, con il classico non ce lo vedo!

E tu da che parte stai?Mi piacerebbe un tuo commento giusto per abbozzare una piccola statistica.
Da parte mia posso solo dare qualche informazione tecnica e contribuire con il mio parere personale a far partire questa indagine.
Informazioni tecniche. Vi sono vari spessori e varie tipologie di acciaio che cambiano in base alla combinazione chimica dei materiali utilizzati. Senza entrare nello specifico per non annoiarti è probabile che alcune esperienze negative siano dovute all’utilizzo di un acciaio scadente.
L’acciaio più usato è il famoso 18/10 scoperto nel 1913 che indica la percentuale di Cromo che lo rende inossidabile e Nichel che ne migliora la resistenza.
Detto ciò di oggettivo c’è che l’acciaio è molto resistente ed affidabile, è il materiale più igienico in assoluto, è il più duraturo ed è perfetto nel moderno ed indispensabile in alcuni stili come l’Industrial o il Professional.
VOGUE-BINOVA (1)-29
MINACCIOLO
DIESEL SCAVOLINI
                                                                     Nelle immagini superiori Binova, Minacciolo, Scavolini

E’ anche vero che si graffia con facilità e che si macchia con il calcare.
Vero anche che il cloro se ristagna può ossidare la superficie e che possono apparire aloni se vi sono stati contatti prolungati con sostanze corrosive.
Per i graffi “nun se pò fa nnente” per cui se non li sopporti lascia perdere l’acciaio.
Per tutto il resto basta fare un pochino di attenzione, per la pulizia ordinaria usare l’aceto e per le macchie più tenaci acquistare prodotti idonei per la pulizia dell’acciaio.
E’ importante strofinare lievemente  seguendo il verso della lucidatura e risciacquare sempre abbondantemente evitando naturalmente di usare pagliette metalliche e sostanze abrasive come i detersivi in polvere.
Ridurre il più possibile l’uso della candeggina.
Sono disponibili diversi spessori di top in acciaio e varie finiture: lucido, satinato, spazzolato, effetto peltro, antichizzato, martellato…
Sono possibili anche piani interi con  lavello e piano cottura integrati
FOSTER
                                                                                                                                                      Foster
e se proprio ti sei appassionato all’acciaio esiste anche la possibilità di acquistare una cucina completamente in acciaio,
ernestomeda
Ernestomeda
euromobil
Euromobil
                                                  
Niente male vero?
Linee semplici e di grande raffinatezza.
Percezione immediata di professionalità e design.
Come avete visto nelle immagini precedenti l’acciaio va bene anche in abbinamento a modellistica tradizionale e finalmente è stato rimosso il dogma “Classico-ottone-ceramica-rame-bronzato” “Moderno-acciaio” nel senso che ci si è resi conto che una cucina tradizionale sta benissimo anche con maniglie ed elettrodomestici in acciaio e quindi anche con un piano in acciaio.
Per gli incontentabili, quelli che mi chiedono ” ma se gli do una martellata che succede?”, quelli a cui rispondo” mi spiega perché dovrebbe prendere a martellate il suo top?”, quelli che insistono sulla ricerca di un piano indistruttibile, quelli a cui ho risposto più volte che di indistruttibile non c’è niente, quelli che non mi credono e continuano a cercare prodotti miracolosi…    Il trono di spade     per loro ho commissionato un acciaio speciale direttamente dalla famiglia Stark di Grand’Inverno che fonderanno proprio per loro, le spade realizzate con acciaio di  Valyria per realizzare il “Top che non c’è”!
Al prossimo top da cucina!
Michele De Biase
Lineatre Arredamenti.
Alberobello Bari
Il trono di spade