Quanto costa arredare casa?


Quanto costa un barattolo di Nutella?
Quanto costa un Kilo di pane?
Quanto costano i pomodori o il pane o l'olio di oliva?
Bene! A queste domande sai rispondere di certo perché questi prodotti li acquisti frequentemente ma i mobili si acquistano poche volte nella vita e probabilmente tu li stai acquistando per la prima volta e quindi vuoi capirci qualcosa.
La domanda " quanto costa arredare casa" è molto digitata sul web ed è molto frequente anche off-line ed è la più odiata dai rivenditori perché molto insidiosa e soprattutto perché è  impossibile dare risposte chiare.
Ma mettendomi nei panni di chi, pieno di timori, non ha idea di quanto si spenda, cercherò di rispondere adeguatamente sforzandomi di non incorrere in eccessivi tecnicismi che finirebbero per confondere ancora di più.
Incomincio con il fornirti dei dati ufficiali.
Qual è il budget medio degli Italiani?
Mediamente i consumatori Italiani hanno un budget di circa € 4.500,00 per ambiente.
Quindi 4.500,00 per la cucina, 4500,00 per la camera matrimoniale, 4500,00 per la zona giorno che comprende in genere una parete attrezzata ed un salotto.
Vediamo di analizzare questi dati.
Innanzitutto bisogna sottolineare che il budget è diminuito progressivamente negli ultimi tempi e probabilmente si abbasserà ancora.
In secondo luogo dovremmo capire perché c'è questa tendenza e la risposta sta nell'azione congiunta della crisi economica e dei prezzi sbandierati dalla grande distribuzione( parlo dei prezzi dei volantini che in realtà sono specchi per le allodole).
Infine, la tendenza dei produttori a stare nella pancia del mercato, porta inevitabilmente ad offrire prodotti allineati alle richieste del mercato.
Tutto questo per dirti che se vuoi restare nella media dei consumatori, un arredamento completo ti costa 14/15.000,00 euro.
Ma in pratica cosa ti porti a casa con questa cifra?
  • Una cucina  lineare da circa cm 360 o ad  angolo di circa 240x300; piani di lavoro in laminato; ante in laminato; meccanica di buon livello; elettrodomestici di marca  in classe A ma di tipo standard; pochi interventi su misura; tavolo standard con 4 sedie; con un po' di fortuna una piccola penisola; trasporto e montaggio inclusi.
  • Una camera in laminato o laccato di media qualità completa di armadio di circa cm 300 con cassettiera interna; letto in laminato o imbottito standard;comò e comodini; materasso standard.
  • Una zona giorno completa di parete attrezzata di circa cm 300; salotto in tessuto o ecopelle.
Quindi in soldoni con questa cifra puoi arredare la tua casa ma dovrai un po' accontentarti.
Dovrai avvicinarti il più possibile agli standard e comunque optare per materiali sintetici come il laminato e l'ecopelle.
Ritornando alla domanda iniziale.
Se ti chiedo quanti abitanti ha Milano mi potrai rispondere?
Probabilmente si e se non lo sai,  con una breve ricerca su internet mi darai una risposta esatta in breve tempo.
Se ti dovessi invece chiedere " quanti abitanti ha una città italiana?" mi sapresti rispondere?
Non credo.
La migliore risposta sarebbe darmi la densità di abitanti per km quadrato(per la cronaca 200,03)e con un po' di calcoli definire al massimo la popolazione media delle città e quindi catalogarle e classificarle in piccole, medie, grandi, popolose ecc..
Parlando del costo medio di un arredamento ho quindi risposto parzialmente alla domanda ma ti ho fornito uno strumento per classificare le offerte e valutarle meglio.
Ti faccio qualche esempio.
Se trovi una camera matrimoniale completa ad un costo di 4500,00 euro ed è in legno, comprala senza dubbi perché un affare.
Se costa 6000,00 euro ed è in laminato allora comincia ad allertarti e approfondisci l'argomento.
Se invece una camera costa meno di 4500,00 euro potrebbe essere un affare ma potrebbe essere anche un prodotto di scarsa qualità. Quindi guardala attentamente, verifica lo scorrimento di cassetti ed ante, passa con le dita sui piani e sui bordi nascosti per verificare il livello di rifinitura, osserva gli spessori e in ultima analisi chiedi al web referenze attraverso i forum.
Per il soggiorno dovrai fare la stessa cosa.
Per la cucina dovrai fare più attenzione perché le variabili sono infinite.
In genere la casistica del mio punto vendita è molto varia e senza inondarti di esempi ti dico solo con chiarezza che la media dei miei prodotti è più alta.
Concludo nel solito modo invitandoti a darti un budget tuo personale e comunicarlo al tuo rivenditore di fiducia che sicuramente ti accontenterà.
Naturalmente spero che il tuo rivenditore di fiducia... sia io!
Michele De Biase
 
 

Post popolari in questo blog

Il Lavello in Cucina

La Cameretta a Ponte

Lo spazio contenitivo nella cameretta